CON A.ST.I.M. L’INDUSTRIA 4.0 È REALTÀ!

Al fianco di un’azienda leader nel mondo nella produzione di composti in gomma e termoplastici

Uno stabilimento altamente innovativo, dove le macchine e le singole fasi operative sono interconnesse. Questo l’obiettivo di A.ST.I.M., che è al fianco di un leader internazionale nella produzione di composti in gomma e termoplastici per asservire le più moderne tecnologie digitali non solo alla produzione, ma a tutti i processi aziendali.

Sono diversi gli ambiti di intervento per effettuare questo significativo passaggio da uno scenario 3.0 (elevato livello di automazione) ad uno 4.0, caratterizzato da condivisione di informazioni in tempo reale fra aree anche non direttamente connesse al processo produttivo, attraverso tecnologie molto eterogenee fra loro ma fortemente integrate e che caratterizzano in alcuni casi anche la vita quotidiana di tutti noi e che sempre di più in futuro saranno centrali: ovvero non solo generazione di big data ma soprattutto capacità di big data analytics, sistemi cyber-fisici e intelligenza decentrata.

Dalla trasformazione delle CPU e delle interfacce HMI, all’adozione di un’architettura multi-server/multi-client per la componente SCADA che permetterà anche di gestire ambienti completamente virtualizzati. Il progetto è stato pensato prevedendo la presenza di un Manufacturing Execution System che, oltre a gestire le singole funzioni subordinate, si interfaccerà direttamente (quasi diventando un tutt’uno) con l’MRP/ERP preposto all’ottimizzazione dei processi organizzativi e all’integrazione logistico-produttiva.

Il prossimo passo si chiamerà dunque “cognitive automation”: le macchine generano big data che vengono processati in tempo reale da centri di calcolo distribuiti e interconnessi in grado di valutare fabbisogni, simulare programmi di produzione, gestendo l’avanzamento del programma di produzione selezionato e distribuendo informazioni in tempo reale a tutti i reparti (dalla manutenzione al laboratorio di analisi, dalle linee di test pre-produzione alle vere linee produttive, dall’amministrazione agli uffici commerciali: vendite e acquisti fino alla gestione della logistica). Le sempre maggiori competenze in fatto di realtà aumentata e realtà virtuale di A.ST.I.M. lasciano pensare che fra qualche anno, ciò che oggi è visualizzabile su un tablet, piuttosto che uno smartphone o un PDA industriale, domani lo sarà su occhiali e altri device indossabili. Se per A.ST.I.M. questo oggi è già una realtà nell’ambito della manutenzione e della formazione degli operatori addetti agli interventi tecnici, domani lo sarà senza soluzione di continuità anche per tutto il resto.

L’incarico affidato ad A.ST.I.M. conferma le competenze acquisite in oltre dieci anni durante i quali l’azienda ha ricoperto il ruolo di integratore di sistemi di medie dimensioni e general contractor per l’automazione industriale con esperienze nei mercati gomma/plastica, alimentare, oil&gas, navale e del packaging.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email