OIL SPILL DETECTION, I SISTEMI A.ST.I.M. CONFERMATI NEL NORD ADRIATICO

Un’innovativa fornitura per il controllo ambientale e il supporto operativo verrà installata nelle prossime settimane

Controllo delle acque, prevenzione, rilevamento e gestione di incidenti ed emergenze ambientali in mare: è questo il compito del sistema che A.ST.I.M. ha predisposto per un importante armatore, leader nell’ambito della salvaguardia dell’ambiente e delle attività di antinquinamento, bonifica ambientale terrestre e marina.

Il sistema THERMONAV® DEVS MK3, equipaggiato con il modulo di missione per l’Oil Spill Detection, verrà installato nelle prossime settimane a bordo di una delle unità navali che opereranno a supporto del secondo scalo petrolifero europeo, per il quale A.ST.I.M. aveva fornito alcuni anni fa uno dei più sofisticati sistemi al mondo in termini di security ed Oil Spill Detection, e che da allora mantiene costantemente aggiornato ed in efficienza.

La nuova fornitura, che verrà installata dunque su nave, sarà equipaggiata con una suite di sensori estremamente evoluti con capacità di sorveglianza radar, IR, TV e UV. In particolare, il canale IR (infrared) sarà in grado di riconoscere e rilevare l’agente inquinante in mare per mezzo di un complesso algoritmo di miglioramento e amplificazione delle immagini termiche, mentre l’utilizzo combinato, ovvero in “fusione”, del canale TV e dell’apparato UV (ad ultravioletti) consentirà di confermare e classificare l’eventuale presenza dell’agente inquinante. Uno degli elementi di maggiore innovazione di questa fornitura è rappresentato dalle nuove funzionalità di comando e controllo e gestione della missione operativa che il sistema a bordo nave sarà in grado di gestire.

Replicando le capacità operative della strumentazione installata a terra, l’unità navale sarà in grado di dialogare in tempo reale ed in modo completamente digitalizzato con le console di comando e controllo presenti in varie sale controllo o sale unità di crisi, garantendo così una costante collaborazione e condivisione di dati, video e informazioni. Un potente motore cartografico gestirà e rappresenterà su cartografia elettronica l’evoluzione in tempo reale dello scenario operativo, mentre gli operatori sia a terra che in mare potranno organizzare, coordinare e gestire i servizi di routine oppure le operazioni di emergenza per mezzo delle medesime tecnologie, metodi e strumenti utilizzati per la conduzione delle grandi emergenze da parte di molti Enti di stato e Corpi militari che utilizzano da anni i sistemi prodotti da A.ST.I.M.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email