CON L’UNIVERSITÀ DI FIRENZE PER LA RICERCA E L’ESPLORAZIONE DELL’AMBIENTE

Un sistema di osservazione a raggi infrarossi per il Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente

Prosegue con successo la collaborazione tra A.ST.I.M. ed il mondo universitario: l’ultimo ateneo in ordine di tempo ad entrare nell’orbita di A.ST.I.M. è l’Università di Firenze, che ha commissionato la fornitura di un sistema di osservazione a raggi infrarossi per ispezioni in condizioni di scarsa visibilità ed al buio, destinato al suo Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente (DISPAA).

Il dispositivo, in consegna in queste settimane, è in grado di rilevare la presenza di esseri umani ed animali, servendosi di un raggio visivo fino a 350 metri di profondità; esso rappresenta, così, un efficace supporto per le attività di osservazione, di mappatura e ricerca del patrimonio naturalistico ed ambientale.

Per A.ST.I.M. si tratta della prima fornitura realizzata per l’Università di Firenze: una nuova collaborazione, che va ad aggiungersi a quelle con altri Atenei italiani, tra cui Catania, Genova e Trieste, dei quali l’azienda è già partner tecnico. Questo testimonia l’importante lavoro svolto da A.ST.I.M. in termini di ricerca e sviluppo, un’attività che proprio grazie al sempre più stretto rapporto con centri di ricerca e universitari potrà godere in futuro di indicazioni provenienti da ambienti giovani e già fortemente specializzati.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email