LA GUARDIA COSTIERA SI AFFIDA AD A.ST.I.M. PER IL CONTROLLO DELLE ACQUE: SULLE SUE MOTOVEDETTE INSTALLATI I SISTEMI DI MISSIONE PER OPERAZIONE SAR DELL’AZIENDA ROMAGNOLA

Le acque territoriali sono diventate, negli anni, una componente assai sensibile per la sicurezza di uno Stato e, al tempo stesso, un elemento dell’ecosistema da preservare con accuratezza di fronte al proliferare di emergenze ambientali. Per questo motivo, i corpi preposti alla loro sorveglianza e tutela hanno la necessità di apparecchiature ad elevata prestazione e altamente sofisticate per la gestione delle emergenze in mare, per la ricerca e soccorso in acqua e per la tutela dell’ambiente. È per rispondere a queste esigenze che è nato il sistema A.ST.I.M. per missioni Search And Rescue, l’ultimo dei quali è stato commissionato all’azienda romagnola per una motovedetta d’altura classe 300 della Guardia Costiera Italiana.

Download PDF

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email